Film Spiritualità Utopie

Perchè ci ricordiamo il passato e non il futuro? Mr. Nobody, recensione

dinamite mr nobody, mr nobody spiegazione, mr nobody frasi
Gli infiniti scambi della vita
Alexander
Scritto da Alexander

Mr Nobody è uno splendido film. Molto simile al già recensito Cloud Atlas, per contenuti e pregi; identico nel difetto, che tale non è in realtà, di voler dire troppo in troppo poco spazio- non in “troppo poco tempo”, scrivere questo significherebbe avere mancato completamente uno dei punti centrali del film.

Infatti, per la quantità e complessità di messaggi che il film comunica, lo stesso rischia di creare confusione e di essere giudicato come guazzabuglio inestricabile.

In questa recensione di Mr. Nobody seguirò uno stile abbastanza confusionario, fornendo pennellate sui messaggi trasmessi dalla pellicola, e sulle mie opinioni circa gli stessi. In tal modo, chi non ha visto il film potrà essere affascinato dallo stesso, anche per il mistero suscitato da questa recensione, mentre chi lo ha visto potrà riconsiderare il senso di quanto già visto.

Sogni e visioni del protagonista – un eccezionale Jared Leto – sono ricordi di una vita precedente, o dell’esistenza in un’altra dimensione o, ancora, precognizioni del futuro. Precognizioni è un termine approssimativo, che vale solo se sposiamo una concezione lineare del tempo, e crediamo nell’esistenza di un passato e di un futuro; questa concezione e questa credenza sono fortemente messe in discussione nel film, così come in “Riflessioni eretiche sul tempo”.

A questo punto è il caso di sottolineare come il protagonista si chiami “Nemo”, ossia “Nessuno”. Ciò, oltrechè essere un omaggio all’eterno navigatore, avventuriero e scaltro Ulisse, è anche significativo nel senso che di seguito esporrò:

Nessuno, o Niente, sono concetti assoluti. Nei concetti assoluti, la logica tradizionale viene meno ed è completamente insufficiente. Secondo logica tradizionale A NON è B. Nei concetti assoluti, invece, A PUO’ essere anche B. Trasferendo quest’idea al campo spirituale e metafisico, può sostenersi che il Niente, o, appunto, NESSUNO, siano in realtà Tutto e Tutti.

Il nostro Nessuno, protagonista del film, rappresenta Tutti, o Tutte le vite possibili… e le vive.

Considerare che Tutto ciò che esiste possa essere anche considerato Niente, o vuoto assoluto, non deve spaventare. Il Vuoto assoluto è, comunque, potenziale creatore di Tutto…

L’anziano centodiciottenne è convinto di avere 34 anni e, quando gli si fa notare che è molto più vecchio reagisce spaventato urlando di trovarsi in un incubo, invocando il suo risveglio. Tale “risveglio” lo ottiene: improvvisamente si sveglia accanto alla moglie in una delle sue probabili vite, proprio a 34 anni. Si potrebbe speculare che egli, da giovane, stesse “solo” sognando la sua vita, ottant’anni dopo, e che sia uscito da un brutto incubo. Questa sarebbe una rappresentazione di un sogno lucido, che è quel tipo di sogno in cui il sognatore acquista piena coscienza della circostanza di trovarsi in un sogno, e, conseguentemente, diviene libero di scegliere esattamente come si evolverà il sogno o, anche, di svegliarsi. Negli incubi, spesso, ci si risveglia come misura automatica di auto-salvaguardia. Nel sogno lucido, invece, il risvegliarsi è una scelta consapevole, alla quale potrebbe preferirsi il cambiare sogno.

Ma sarebbe anche possibile che la vita del centodiciottenne sia perfettamente reale, e che il Nemo trentaquattrenne non lo sogni, ma abbia una premonizione di come sarà la sua vita (oppure una delle sue vite) ottanta anni dopo; più esattamente: la premonizione di come È la sua vita a 118 anni.

I sogni, mondo che ti invito ad esplorare se non lo stai già facendo, potrebbero essere delle visioni di ciò che è stato, è o sarà.

Sempre nel “futuro”, vi è l’orribile spettacolarizzazione della morte. Le telecamere che riprendono l’agonia dell’anziano che è l’ “ultimo mortale”, in un futuro in cui la tecnologia è riuscita ad ottenere l’immortalità dei corpi, ma non delle anime di certo; questa sarebbe garantita indipendentemente dalla tecnica.

Ancora nel futuro, si vede l’orribile pubblicità di animali domestici con il DNA sintonizzato con quello dei “padroni”. Questa pubblicità svilisce l’empatia tra esseri viventi ed il lato affettivo del rapporto con gli animali domestici, i quali diventano un accessorio geneticamente modificato. Monito contro l’avanzare incontrastato del consumismo.

Si vede poi l’intera società inebetita davanti alla TV. Vari generi di persone e categorie lavorative, infatti, sono mostrate mentre sospendono le loro attività per seguire le vicende spiattellate dalla TV, avvinti, ma non in modo avvincente.

In un altro dei “flash” della memoria/visione di Nemo vediamo che l’anima, prima dell’assunzione della forma corporea con la nascita, è più vicina alla fonte del Tutto, e conosce ogni cosa. Poco prima della nascita, però, dimentica tutto, per consentirsi una normale esperienza umana ed il (ri)apprendimento di ciò che le è importante sapere attraverso la vita stessa.

dinamite mr nobody, mr nobody spiegazione, mr nobody frasi, mr. nobody recensione

Gli infiniti scambi della vita

La vita al bivio dei binari… Lo spinoso tema delle scelte. Per quanto possiamo soppesare i “pro” ed i “contro” delle nostre scelte, le possibili conseguenze di ognuna, non potremo mai sapere quale è quella giusta- motivo per essere più efficienti e fare più scelte apparentemente rischiose, piuttosto che procrastinare. Non solo, poi vi è la scarpa (nel film) ossia l’ elemento casuale o apparentemente casuale che cambia i nostri destini.

Nella vicenda di Nemo che, appena quindicenne, fa un incidente ed entra in coma, vediamo come l’anima consapevole e cosciente nonostante il corpo non risponda. Indoviniamo pure che l’anima abbia la scelta- e nell’infinita potenzialità del suo stato ha sempre scelta- di riparare all’errore e “tornare indietro”nel tempo. Nel film, l’anima decide che in quel punto del tempo, deve evitare la causa della propria sofferenza, semplicemente girandosi per un attimo e non  vedendo la sua amata con un altro.

Le frasi di Mr Nobody sono interessanti e la colonna sonora è costituita da pochi pezzi ma molto impattanti.

Chiudo questa trasmissione apparentemente delirante.

Cliccando sull’immagine puoi visionare il titolo.

 

Mr Nobody Italiano, Mr nobody recensione, mr nobody significato

Compra il film cliccando qui

Mr Nobody in italiano non esiste, si tratta di un film “di nicchia”, quindi non tradotto. Vi sono degli ottimi sottotitoli.

Inserisci i dati e ricevi l'ebook GRATUITO ed i contenuti esclusivi!
Unisciti agli oltre 2000 lettori abituali ed affezionati del sito
Ti assicuro che la tua email sarà custodita correttamente. Non sarà ceduta a nessuno e nessun abuso sarà perpetrato. Potrai disiscriverti sempre.

2 Comments

Vai alla barra degli strumenti