Crescita personale Legge di attrazione

Gratitudine: un facile ma importantissimo esercizio per praticarla

legge di attrazione e gratitudine, miglioramento personale, efficienza e gratitudine
Alexander
Scritto da Alexander

La Gratitudine, questa sconosciuta! Ammettilo, quando è che ti sei sentito grato veramente per l’ultima volta. Quando è che hai detto grazie non solo come cordiale formalità, ma come qualcosa di vissuto?

Eppure la Gratitudine è un sentimento fondamentale per il ben vivere.

In primo luogo perchè si comunica del calore a chi ci fa favori od altre cose gradite, aiutando la persona anche a continuare quel comportamento positivo in futuro.

Poi, contrariamente a quanto si può pensare in modo superficiale, la Gratitudine è un sentimento egoistico, nel senso che serve ad ognuno di noi per sentirci meglio e per raggiungere i propri scopi.

Numerosi libri sulla Legge di Attrazione, incluso il recente “La Scienza della Ricchezza” di SiamoUniverso.com, ripetono insistentemente che per far funzionare questa magnifica Legge bisogna praticare la Gratitudine, praticarla come se l’oggetto dei nostri desideri fosse già raggiunto (la qual cosa risulta estremamente difficile).

Ma perchè?

Perchè essendo Grati si emette una vibrazione od energia di… Gratitudine, e si comunica al Creato/Universo/Tutto che si sta ricevendo ciò che si vuole, trasmettendo il messaggio: “dammene ancora”. E questo qualcosa è recapitato, sempre in dosi maggiori ed in migliore qualità. A ciò consegue una maggiore Gratitudine, e “regali” sempre più importanti…

Posta in altra maniera: la Gratitudine è la chiave per esprimere la prontezza a ricevere. Uno dei capisaldi nel funzionamento della Legge di Attrazione è, infatti, “La Ricezione”.

Non basta, cioè, immaginare ciò che si vuole raggiungere… sognare ad occhi aperti… ed agire per avvicinarsi ai propri obiettivi.

Occorre, e l’elemento è fondamentale, RICEVERE il buono ed il bello che si desidera. Immagina che il significato di Gratitudine sia “preparazione a ricevere”.

Spesso questo tassello manca, ed è uno dei motivi per cui la Legge di Attrazione non sembra funzionare in nostro favore (ma funziona sempre, non dimenticare). Se vuoi conoscere altri problemi nel funzionamento della manifestazione tramite LdA clicca qui.

Gratitudine e spiritualita, Gratitudine e legge attrazione,Gratitudine e miglioramento personaleE purtroppo, molte persone, anche per paura di giudicarsi od essere giudicate troppo egoiste, non si amano e coccolano a sufficienza, quindi non si pongono in condizione di apertura ai doni (non solo materiali) che giungono loro.

Occorre, dunque, “costringersi” a volere e… pretendere quello che si sogna (il termine costringersi è paradossale, dato che non dovrebbe applicarsi per qualcosa di positivo per la persona costretta).

Quindi, la Gratitudine e la riconoscenza significano: “Ricevo, sono pronto a ricevere, voglio ricevere…”

La fregatura  è che sono in molti a non essere contenti.

Non si è contenti per molteplici motivi, secondo me sussumibili in una tra due macro-categorie di scontentezza-insoddisfazione:

  1. Si è incazzati perchè quello su cui si fantastica non lo si ha, e sembra irraggiungibile. Peggio, a volte ci si sentie addirittura perseguitati. Nella miscela negativa entra anche il terribile vizio di paragonarsi agli altri, ciò fa sentire ancora più uno schifo perchè, in paragone, si pensa essere stati ancora meno abili-fortunati ad ottenere quanto voluto.
  2. Si è incazzati, ed INGRATI, perchè non si valorizza il buono che si ha, che è capitato e che, costantemente, ci viene incontro. Il vecchio classico, per intenderci, dell’ uomo o della donna “stronzi” che, una volta lasciati, si rendono conto del vuoto che soffrono.

Ebbene, la Gratitudine, praticata con diligenza, mina e fa sfaldare, pian piano, prima l’acredine di cui al punto 2., poi quella di cui al punto 1.

Qui giungiamo al consiglio pratico dell’articolo. Come tanti altri consigli di cui al sito, si tratta di qualcosa di molto facile da capire… talmente tanto facile che potrebbe essere giudicato come un rimedio ingenuo. Si tratta, invece di un consiglio che diventa un’arma potentissima.

Si tratta di un consiglio facile anche da applicare… anche se richiede una convinzione, una dedizione ed una disciplina che, purtroppo, non sono da tutti.

Ah, e prima di spiegarlo, sappi che non valgono cose come: “Ma come? Io grato? Ma se ieri mi è morta la nonna ed oggi mi è esplosa la porta, mavaffa!” (rileggi il punto 2.) oppure, peggio: Ma io non ho tempo”.

Allora, mi vuoi dire di cosa si tratta?

Sì.

Semplice: ogni giorno … OGNI giorno, scrivi 2 o 3 frasi che spiegano di cosa sei grato in quel giorno, od anche in quel dato periodo della tua vita.

Si può trattare sia di raggiungimenti “materiali” come un aumento paga, come di una piacevole ed intensa conversazione con un vecchio amico, che troppo a lungo si era rimandata.

Scrivi anche cose piccole, non preoccuparti, nessuno ti controlla. Trovi 50 centesimi, scrivi che sei grato… sei di 50c più ricco. Anzi, scrivere della tua Gratitudine per cose apparentemente insignificanti è taumaturgico, ti fa cambiare prospettiva, e scalfire sempre di più i due ostacoli visti sopra ai punti 1. e 2.

Verranno numerosi momenti in cui ti sembrerà di perdere tempo… od in cui ti sembrerà di doverti sforzare enormemente per abbozzare anche una mezza riga, ma devi persistere.

Ma verrà presto il tempo che sarai inebriato e commosso per quanto “ricevi”. La Gratitudine è una virtù eccezionale.legge di attrazione e gratitudine, miglioramento personale, efficienza e gratitudine Foto RyanMcGuire, Alexas_Fotos

Inserisci i dati e ricevi l'ebook GRATUITO ed i contenuti esclusivi!
Unisciti agli oltre 2000 lettori abituali ed affezionati del sito
Ti assicuro che la tua email sarà custodita correttamente. Non sarà ceduta a nessuno e nessun abuso sarà perpetrato. Potrai disiscriverti sempre.
Vai alla barra degli strumenti